fbpx
Seleziona una pagina

Per una perfetta igiene orale

Lavare i denti non è l’unico modo conosciuto per assicurarsi una perfetta igiene orale perchè in realta non basta. Per essere sicuri al 100% di avere una bocca sana e pulita, è necessario utilizzare piccoli accorgimenti per mantenere il nostro stato di salute. va ricordato che denti puliti equivalgono a benessere per l’intero organismo, e che una bocca sana offre notevoli vantaggi non soltanto a livello fisico, ma anche psicologico e sociale

Lavarsi i denti nel modo giusto

Prima di tutto, quindi, vi suggeriamo di utilizzare uno spazzolino da denti di alta qualità Per una buona pulizia, conta l’inclinazione dello spazzolino, che deve essere a 45 gradi circa rispetto alla superficie del dente, ma soprattutto il movimento effettuato che deve essere fatto in verticale, e non come comunemente succede nel quotidiano in orizzontale! I denti si lavano dall’alto verso il basso, su tutto l’arco dentale, senza dimenticare le arcate interne e gli spazi interdentali. 

Lo spazzolino da denti ideale ha le setole di durezza media e realizzate in nylon affinché la sua azione non sia mai lesiva per le gengive per cui è consigliabile di non utilizzare spazzolino con setole troppo dure a meno di diversa prescrizione medica.

E’ buona norma anche cambiare spesso lo spazzolino: una volta ogni due o tre mesi.

DENTIFRICIO E COLLUTTORIO

Il dentifricio aiuta ma non è indispensabile. Serve a profumare  l’alito, a fare schiuma e ad asportare meglio lo sporco ma se ne potrebbe fare persino a meno usando meglio lo spazzolino. L’azione del dentifricio è minima rispetto all’azione meccanica dello spazzolino per quanto riguarda la rimozione della placca

Il collutorio deve essere utilizzato dopo lo spazzolamento dei denti. In base alle indicazioni del produttore, prendi una dose di prodotto e fai dei risciacqui per almeno 30 secondi prima di espellerlo. I risciacqui orali vanno eseguiti con la testa piegata leggermente verso il lavandino e a denti stretti, in modo che la sostanza disinfettante passi negli spazi interdentali.

E’ consigliabile l’uso del filo interdentale almeno una volta al giorno.

Quante volte lavare i denti

 I denti si dovrebbero lavare dopo ogni pasto, ma il processo di accumulo della placca procede a prescindere dall’assunzione del cibo.  Perciò i denti vanno andrebbero lavati almeno tre volte al giorno poiché Dopo 8 ore la placca comincia a calcificare e trasformarsi in Tartaro

Deposito di sali insolubili quali carbonati, ossalati e fosfati di calcio e sostanze organiche sulle corone cliniche dei denti naturali e sulle protesi. La sua formazione è facilitata da una scarsa igiene orale e può depositarsi sia sui denti decidui sia su quelli permanenti. È possibile prevenire la formazione del tartaro tramite una corretta igiene orale domiciliare e periodiche sedute di pulizia dentale professionale.“>tartaro, il quale non è più rimovibile con lo spazzolino.

Anche al mattino Lavare i denti non appena svegli ma subito dopo aver fatto colazione, quindi dopo il pasto.
ULTIMO CONSIGLIO  Visite periodiche dal dentista
Prevenire è meglio che curare, e questo vale per tutto l’organismo. Una bocca sana, partendo da un’alimentazione corretta (alimenti ricchi di vitamine, sali minerali, grassi, idrati di carboni proteine e fibre), garantisce all’intero organismo benefici non indifferenti. Preoccupatevi di effettuare delle visite periodiche dal dentista, 2 – 3 controlli regolari all’anno ti permetteranno di monitorare la situazione della tua bocca.

Se pensi che questo articola si sia rivelato utile ai fine della tua ricerca. Condividilo.


RICHIEDI LA TUA CONSULENZA O PREVENTIVO

Invia una email al nostro indirizzo di posta elettronica
STUDIO@TURISMO-DENTALE.INFO o compila il form sottostante

8 + 9 =

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi questo post

Se hai trovato interessante il nostro articolo condividilo tra i tuoi amici